Stampa

Lineamenti Dottrinali

Questi lineamenti dottrinali danno un'indicazione di carattere generale sugli articoli della nostra fede, ma, per approfondire gli argomenti, potranno essere consultati altri testi editi dalle "Assemblee di Dio in Italia" come:

  • Le Dottrine della Bibbia.
  • Quel che crediamo e chi siamo.
  • Il Battesimo, perché?
  • Il Battesimo nello Spirito Santo.
  • Il Frutto dello Spirito.
  • I Doni dello Spirito Santo.

Si ritiene opportuno inoltre inserire una precisazione che definisce ulteriormente la specifica posizione assunta dalle nostre Chiese nei confronti dei vari movimenti di indefinita natura pentecostale.
Le "Assemblee di Dio in Italia", nell'attuale momento di diffusione di numerosi movimenti neo-pentecostali, carismatici e, più genericamente, di natura ecumenica e sincretistica, i quali sostengono di richiamarsi direttamente o indirettamente al risveglio pentecostale sorto al principio del Novecento, precisano, senza voler alimentare sterili polemiche, i termini della loro posizione dottrinale e pratica.

LE "ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA":
RIAFFERMANO

La propria fedeltà unicamente e totalmente alla Rivelazione divina, quale espressa nelle Sacre Scritture: la Bibbia;
RIBADISCONO
a. La realtà e l'attualità dell'opera dello Spirito Santo, come descritta nel Nuovo Testamento e sperimentata dalla Chiesa dell'era apostolica, che include:
1. L'adorazione, "in ispirito e verità", dell'unico vero Dio attraverso il solo Mediatore Gesù Cristo;
2. Il riconoscimento del Signore Gesù Cristo, nei secoli, come unico, supremo Capo della Chiesa, che governa direttamente, mediante lo Spirito Santo, la vita di ogni credente; della Sua nascita verginale, della Sua opera redentrice, della Sua risurrezione e ascensione;
3. L'unità della Chiesa, come corpo mistico di Gesù Cristo, costituita da tutti i credenti, rigenerati dallo Spirito Santo, che trascende ogni chiesa o movimento comunque organizzati, in quanto nessuna struttura esistente sulla terra rappresenta unicamente ed appieno il corpo mistico di Cristo;
4. L'esperienza del ravvedimento e la Salvezza per grazia mediante la sola fede in Cristo;
5. Il battesimo in acqua, cioè l'immersione dei credenti, nel nome delle tre Persone divine: Padre, Figlio e Spirito Santo;
6. Il battesimo nello Spirito Santo, che si manifesta con il segno iniziale della glossolalia (parlare in altre lingue) e, praticamente, con una vita di progressiva santificazione, nell'ubbidienza a tutta la verità delle Sacre Scritture, nella potenza per l'annuncio di tutto l'Evangelo al mondo;
7. I carismi e le grazie dello Spirito Santo nella vita dei credenti che, nell'esercizio del sacerdozio universale, si manifestano per l'edificazione, l'esortazione e la consolazione della Comunità Cristiana, e conseguentemente, della società umana;
8. I ministeri del Signore glorificato, quali strumenti d'insegnamento, di elevazione e di servizio nella Comunità Cristiana, rifuggendo da qualsiasi forma gerarchica;
9. L'annuncio del ritorno del Signore: la risurrezione dei credenti, la traslazione della Sua Chiesa e l'instaurazione, con potenza e gloria, del Suo Regno di giustizia.

LE "ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA":
RICONOSCENDO

La vasta opera dello Spirito Santo, che oggi si manifesta nel mondo, certi che lo Spirito di Dio "guiderà in tutta la verità" quanti ne consentiranno l'opera, ritengono di non poter condividere quanto non appare manifestatamente biblico in dottrina, metodi e condotta;
RIPONGONO
La propria fiducia in Dio che adempirà il Suo piano secondo la Sua sapienza sovrana e,
RIAFFERMANO
La volontà di rimanere fedeli a "Tutto l'Evangelo", evitando, tuttavia, gli estremi sia di un esclusivismo settario, sia di una posizione ecumenica che comprometta i sani e fondamentali princìpi dottrinali del Nuovo Testamento.